Info

Un attimo, questo è il tempo necessario alle volte per prendere grandi decisioni. Anche creare questo progetto è, nel suo piccolo, una decisione importante visto l’impegno economico e di tempo che richiede.
Ma la risoluzione a portare avanti questa folle (per molti) idea è stala il frutto di un istante in cui la nostra passione, la nostra voglia di continuare a servire ed informare la comunità Amiga italiana e perchè no, anche la nostra pazzia, hanno prevalso su tutte le considerazioni di fattibilità e profittabilità che si potessero fare. Dopo questo è cominciato il vero e grande lavoro. Come molti di voi forse sapranno (o comunque immagineranno) creare da zero un qualsiasi progetto editoriale non è un compito facile e veloce soprattutto se si deve fare i conti con tirature limitate e budget non certo miliardari.
Il nostro scopo, con molta poca modestia, è di cercare di diventare la “rivista di tutti” che sappia accontentare l’esperto come il novizio, l’amante dei giochi e quello che usa Amiga solo per lavoro. Non è cerio facile e forse è molto più vicino all’utopia che alla realtà, però, con l’aiuto di tutti voi grazie ai consigli ed alle critiche che vorrete darci, contiamo di farcela.
(estratto dall’editoriale di Bitplane n. 0 – Ottobre 2001)

Un attimo, questo è il tempo necessario alle volte per prendere grandi decisioni. Anche creare questo progetto è stata, nel suo piccolo, una decisione importante visto l’impegno economico e di tempo che richiede.

Ma la risoluzione a portare avanti questa folle (per molti) idea è stata il frutto di un istante in cui la nostra passione, la nostra voglia di continuare a servire ed informare la comunità Amiga italiana e perché no, anche la nostra pazzia, hanno prevalso su tutte le considerazioni di fattibilità e profittabilità che si potessero fare. Dopo questo è cominciato il vero e grande lavoro. Come molti di voi forse sapranno (o comunque immagineranno) creare da zero un qualsiasi progetto editoriale non è un compito facile e veloce soprattutto se si deve fare i conti con tirature limitate e budget non certo miliardari.

Il nostro scopo, con molta poca modestia, è di essere la “rivista di tutti” che sappia accontentare l’esperto come il novizio, l’amante dei giochi e quello che usa Amiga solo per lavoro. Non è certo facile e forse è molto più vicino all’utopia che alla realtà, però, con l’aiuto di tutti i nostri lettori e grazie ai consigli ed alle critiche che vorrete darci, contiamo di farcela.

(estratto dall’editoriale di Bitplane n. 0 – Ottobre 2001)

Comments are closed.